Privati

L’impresa familiare non include il convivente, la questione alla Corte costituzionale

pexels blue bird 7217949 scaled

L’impresa familiare è stata introdotta con la riforma del diritto di famiglia del 1975, allo scopo di tutelare il familiare che presti il proprio lavoro nella famiglia o all’interno, per l’appunto, di un’impresa di famiglia. Prima della riforma, situazioni di questo genere erano normalmente considerate rapporti di lavoro gratuito: si riteneva, infatti, che il lavoratore … Leggi tutto

Quale forma deve avere un contratto con la P.A.?

forma scritta contratto pa

Secondo giurisprudenza costante, la stipula dei contratti con la Pubblica Amministrazione deve aver luogo, a pena di nullità, in forma scritta, ai fini della quale è necessaria la redazione di un apposito documento, recante la sottoscrizione della controparte e della persona fisica titolare dell’organo cui spetta il potere di rappresentare l’ente pubblico nei confronti dei terzi, dal quale possa desumersi … Leggi tutto

Gli accordi precedenti al contratto definitivo sono vincolanti?

pexels fauxels 3183197 scaled

Il contratto preliminare è uno strumento molto diffuso nella pratica commerciale, in quanto permette di giungere alla stipulazione di un contratto attraverso uno step intermedio. Infatti, con il contratto preliminare le parti possono delineare gli elementi essenziali dell’accordo, impegnandosi a concludere in futuro il contratto definitivo contenente le stesse condizioni. Si tratta di un tipo … Leggi tutto

Genitore manipolatore: legittimo l’affidamento etero-familiare del minore

affidamento

La Cassazione Civile, sez. I, con ordinanza del 27 ottobre 2023, n. 29814 ha stabilito che è legittimo il provvedimento con il quale il Giudice di merito disponga l’affidamento etero-familiare del minore con collocamento dello stesso presso una Comunità, sino al completamento del ciclo scolastico, in presenza di una situazione conflittuale tra i genitori, unitamente … Leggi tutto

Chi è soggetto agli obblighi in materia di privacy?

pexels cottonbro studio 5474031 scaled

Le normative europea e italiana disciplinano in modo approfondito il tema della protezione dei dati personali, anche nel caso in cui a gestire i dati siano soggetti privati come le imprese. Sul piano europeo, il GDPR (General Data Protection Regulation) stabilisce che il trattamento dei dati personali deve avvenire in modo lecito, corretto e trasparente. … Leggi tutto

L’assegnazione temporanea della sede di lavoro si applica anche per i figli successivi al primogenito

pexels elina fairytale 3807571 scaled

Con la sentenza n. 7725/2023 del 10 agosto 2023, il Consiglio di Stato ha ritenuto applicabile l’istituto dell’assegnazione temporanea ad altra sede del dipendente che abbia già fruito per l’intero periodo di tre anni del distacco dalla sede assegnata al fine di consentire la partecipazione alle attività di cura dei figli, garantendo il pieno esercizio della … Leggi tutto

L’atto notarile non fa piena prova delle valutazioni personali del notaio

pexels mikhail nilov 8730120 scaled

Il notaio svolge una funzione essenziale nell’ottica della sicurezza e della certezza nei rapporti giuridici, in quanto il suo atto fa piena prova dei fatti svoltisi in sua presenza, la cui infondatezza potrà essere dimostrata solo presentando una querela di falso, ossia provando che l’atto notarile è stato oggetto di contraffazione o alterazione, oppure, semplicemente, … Leggi tutto

Obbligo di mantenimento dei figli grava sui nonni se il reddito di un genitore è insufficiente

Foto per articolo 22.06.23 Obbligo mantenimento per nonni scaled

La Cassazione Civile, sez. I, ordinanza 16 maggio 2023, n. 13345 ha fornito importanti chiarimenti in tema di obbligo di mantenimento dei figli minori ex art. 148 c.c. che spetta ai genitori e, in caso di impossibilità di questi, agli ascendenti. Il caso di specie nasceva da un ricorso ex art. 316 bis c.c. proposto … Leggi tutto

Assegno divorzile non riconosciuto al coniuge invalido e lavoratore

pexels karolina grabowska 7876146 scaled

L’art. 5 della Legge sul divorzio elenca gli elementi che il giudice dovrà prendere in considerazione al fine, eventualmente, di imporre il pagamento di un assegno divorzile; si dovrà tener conto, in particolare: delle condizioni dei coniugi; delle ragioni della decisione di sciogliere il matrimonio; del contributo dato da ciascuno dei coniugi alla vita familiare … Leggi tutto

Attribuzione della quota di TFR all’ex coniuge: orientamento della Corte di Cassazione

pexels mart production 7699505 scaled

La Corte di Cassazione, sez. I civile, con ordinanza 19 febbraio 2021 n. 4499 ha ritenuto che, in tema di attribuzione al coniuge divorziato di una quota del trattamento di fine rapporto, non incida la richiesta di revoca dell’assegno divorzile introdotta nel giudizio di liquidazione dell’importo del TFR, atteso che il diritto stesso nasce al … Leggi tutto